Il Battesimo Esseno e la liberazione dell’anima

Il risveglio dell’Anima è fondamentale nella vita di un uomo. Se l’uomo conduce una vita contraria a quella prevista nel momento della sua incarnazione, l’anima si atrofizzerà nel corpo fisico, generando molte sofferenze e malattie. Con il battesimo Esseno è possibile liberarla e armonizzare l’uomo con il suo sé interiore.

L’Anima

Nella sua essenza, l’anima è la sposa dello Spirito divino. Essa conserva nella sua memoria tutte le esperienze e tutte le conoscenze acquisite dall’uomo sulla Terra. Presentandosi come una guida di luce, essa si incarna con l’uomo durante il suo primo inspiro. L’aura dell’uomo rispecchia tutti i fluidi che lo circondano e che guidano la sua vita. Se quest’acqua eterica è limpida, allora l’Anima può entrare in contatto con l’uomo, permettendogli di risvegliarsi in una coscienza superiore, colma di felicità e pienezza. Se i pensieri, le sensazioni, le impressioni vissute dall’uomo in ogni istante della sua vita sono offuscati, essi si imprimono sulla sostanza sottile della sua anima fino a soffocarla e prenderne il posto. Così facendo l’anima si sacrifica, diventando prigioniera del corpo e, non potendo avere un contatto cosciente con l’uomo, soffre. La sofferenza dell’Anima porta inevitabilmente anche l’uomo alla sofferenza, il quale non trovando il suo posto nel mondo terreno, si sente perduto e il Mondo Divino non può più posarsi sulla terra per compiere l’opera della Luce.

Il Battesimo Esseno

Gli esseni, chiamati “i terapeuti”, conoscevano il segreto della liberazione dell’anima attraverso l’acqua. L’acqua rappresenta la vita, la purezza, l’amore, l’armonia, la guarigione. Il suo colore è il blu, il blu dell’oceano ma anche il blu del cielo. L’uomo deve imparare a non intorbidire l’acqua con suoi pensieri, con le sue relazioni, con i suoi sentimenti, con la sua vita. Grazie al battesimo Esseno, l’uomo può prendere coscienza di come la sua vita non sia in armonia con la sorgente divina, comprendendo così la necessità di ricollegarsi ad essa per ritrovare, in se stesso e attorno a lui, la chiarezza e la purezza di cui la sua Anima ha bisogno per guidarlo.

La liberazione dell’Anima

Il battesimo Esseno permette all’anima di riacquisire il suo ruolo di intermediaria tra lo spirito e l’uomo. L’anima, una volta liberata, diventa un legame con i mondi sottili e divini, un vero e proprio ponte di luce che permette l’accesso diretto alla fonte divina, alla conoscenza diretta, al cammino luminoso portatore di felicità.

L’Arcangelo Gabriele

Un Arcangelo è un essere divino che si manifesta sulla terra tramite dei Maestri autentici, dei profeti. L’Arcangelo Gabriele è un mistero, essendo un essere completamente immateriale, ma la sua impronta sull’umanità è tangibile in ogni epoca. Lo si ritrova in India, su alcune ceramiche sumeriche, nelle Gathas di Zoroastro, nell’antica civiltà dei figli del cielo della Cina. È l’ispiratore della grande piramide di Cheope ed è sempre l’Arcangelo Gabriele che ha insegnato a Mani il cammino della Terra di Luce. Annuncia a Maria la nascita di Gesù e trasmette, nel corso di 22 anni, le sure del Corano al profeta Maometto. Nella nostra epoca, l’Arcangelo Gabriele ha trasmesso a Olivier Manitara il segreto dell’iniziazione del Battesimo Esseno.
L’Arcangelo Gabriele è l’Arcangelo che insegna la purificazione delle energie malate, la pulizia dei fluidi magnetici e del corpo eterico. Permette la nascita della luce sulla terra e la liberazione dell’anima. “Se lasci che gli altri dirigano la tua vita e accogli in te concetti estranei alla tua natura, la tua anima sarà come una pozzanghera, acqua senza vitalità, senza originalità, senza uno zampillo. Quindi, sii ciò che tu sei in alto e vivi quotidianamente le tue aspirazioni più belle.” Parole dell’Arcangelo Gabriele.

Olivier Manitara